×

MOC Ecografica

 

MOC Ecografica

Esami a Domicilio entro le 24H (area di Roma) | Fuori Roma le tempistiche variano in base alle disponibilità degli specialisti.

Tecnologia di ultima generazione per il controllo e la diagnosi dell’osteoporosi. La Moc Ecografica è un esame che ha lo scopo di misurare la quantità di calcio presente nelle ossa, con il vantaggio di non avere radiazioni ionizzanti come nella classica Moc dexa. L’esame è utile per la valutazione della resistenza ossea delle vertebre lombari e della regione femorale.

Il metodo brevettato a livello mondiale rappresenta l’innovazione più avanzata per la valutazione della resistenza ossea ad oggi sul mercato.

La tecnologia Echosound è intergrata con il metodo sviluppato dalla collaborazione del CNR e l’Università di Lecce, questi hanno sviluppato un algoritmo software che garantisce un’elevata attendibilità, eliminando così la possibilità di errore.

Clicca qui, Scopri i Dettagli e le Info per la Prenotazione



Chiama 06 565 48 408

Osteoporosi

A cosa serve la Moc ecografica?

Poiché il contenuto di calcio nell’osso consente di valutare con una buona approssimazione il rischio di frattura, la MOC insieme ad altri parametri ha lo scopo di misurare la resistenza dell’osso, valutare il rischio di frattura e diagnosticare un’eventuale osteoporosi. Quindi questo esame serve a prevenire il rischio di frattura spontanea, causato dalla diminuzione della densità ossea e dal conseguente indebolimento della struttura dell’osso.

La Moc ecografica è un esame doloroso?

No, è una metodica diagnostica assolutamente non invasiva e non dolorosa. L’esame viene effettuato con la stessa modalità seguita per una normale ecografia.

Ci sono Controindicazioni?

Non ci sono controindicazioni per gli esami ecografici come è questo, infatti il vantaggio di questa nuova tecnologia è di non dover far ricorso all’utilizzo di raggi-x per la diagnosi.

Quest’esame è sicuro?

La caratteristica distintiva della tecnologia Echosound è la sua completa automazione, che riduce al minimo la dipendenza dall’operatore. L’algoritmo implementato dai Centri di Ricerca Italiani, identifica e scarta in modo automatico le acquisizioni errate e gli artefatti. In modo da assicurare che le valutazioni diagnostiche siano eseguite solo su dati certi di qualità elevata.