PRESTAZIONE ESENTE IVA

Le prestazioni sanitarie fornite da studi medici, odontoiatrici e da tutti i professionisti sanitari secondo norma sono considerate operazioni Esenti IVA.

LOREM IPSUM DOLOR SIT AMET

La legge italiana tutelando la salute con un fine socio-economico, definisce infatti IVA esenti tutte le prestazioni che hanno come scopo di tutelare, mantenere o ristabilire la salute delle persone.
L’Esenzione dall’IVA per le prestazioni sanitarie è desancita dal Legislatore nell’Art. 10 del DPR 633/1972, il testo di legge che definisce e sancisce l’imposta sul valore aggiunto e determina quali soggetti devono applicarla.
La Fattura è comunque Obbligatoria
Non confondete l’esenzione della IVA con l’esonero dall’emissione di fattura, infatti tutte le attività professionali, e quindi anche gli studi medici, odontoiatrici e professionali sono obbligati alla fatturazione per ogni prestazione eseguita ai pazienti.

EcCezioni alla Norma

Ci sono ovviamente delle eccezioni per determinate categorie e qualche tipologia di certificati medici legali, per questo seguirà un elenco dettagliato per aiutare i pazienti a capire quando eccezionalmente alcuni servizi sanitari saranno comunque soggetti ad IVA.

Cosa deve essere scritto sulla Fattura

In seguito alla Legge 228 del 2012, ogni fattura emessa per prestazioni sanitarie deve necessariamente presentare la dicitura:

Operazione Esente IVA ai sensi dell’Art. 10 del DPR 633/197.